Posted by on Feb 4, 2013 in Cosa Fare

Dal primo gennaio per tutti i cittadini residenti a Tallinn il servizio di trasporti pubblico è diventato completamente gratuito. La città estone diventa quindi la prima capitale europea a seguire l’esempio tracciato da Hasselt  (Belgio) e Castres (Francia)  che già da diverso tempo hanno introdotto il trasporto pubblico gratuito per i propri cittadini.

Per usufruire di questo importante benefit è necessario munirsi di una speciale carta verde (che si può acquistare in posta o nei chioschi della città al costo di 2€) ed associarla alla propria carta di identità attraverso una apposita pagina internet. L’operazione è molto semplice ed è gestita in 3 lingue diverse (inglese compreso) quindi anche tutti gli stranieri che risiedono in città possono facilmente registrarsi e poi muoversi per Tallinn grazie ai bus gratuiti.

L’iniziativa è stata lanciata dall’amministrazione comunale presieduta dal sindaco Edgar Savisaar e votata con larga maggioranza dal 75,5% dei consiglieri comunali e si prefigura un duplice obiettivo: combattere il traffico cittadino riducendolo drasticamente, ma anche aumentare il numero di abitanti registrati nel comune (e conseguentemente ricevere quindi più tasse).green-card-tallinn

I numeri dopo il primo mese di servizio parlano chiaro e mostrano una diminuzione del 20% del numero delle auto che circolano in centro (dato comparato con i precedenti mesi di novembre e dicembre). Inoltre al momento sono più di 174.000 i residenti che hanno richiesto la carta vedere per circolare gratuitamente su una popolazione complessiva che raggiunge i 420.000 abitanti.  Il numero totale di tram, bus e filobus che circolano in città è di 445.

Infine, terminiamo con un dato curioso: anche il numero di multe sanzionate a coloro che, pur non essendo residenti in città, tentano di prendere l’autobus senza pagare il biglietto, è diminuito notevolmente. Nel mese di gennaio infatti le multe complessive sono state 426 contro le 1830 nello stesso periodo dell’anno scorso.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *